Cos'è l'osteopatia


L'Osteopatia è una medicina manuale, nata negli Stati Uniti nel 1874, ad opera del Dott. Andrew Taylor Still. L'osteopatia è oggi un sistema consolidato di assistenza alla salute; che si basa sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento della persona.

Si tratta di una medicina complementare alla medicina tradizionale.

Compito dell'osteopata è ricercare le alterazioni funzionali del corpo, che portano alla manifestazioni di segni e sintomi, e che poi possono sfociare nella patologia.

Il fine dell'osteopata è ridare movimento, armonia e fisiologia; per creare le condizioni migliori affinchè il corpo ritrovi il suo fisiologico stato di salute.

L’Osteopata, dunque, non orienta il proprio intervento alla cura di una patologia specifica; ma ha l'obbiettivo di giungere alla causa delle alterazioni di movimento e della fisiologia che impediscono il naturale e fisiologico sviluppo dello stato di salute.

Il suo campo di azione primario è quindi quello della prevenzione.

Dopo la nascita della Medicina Osteopatica a fine 800 negli Stati Uniti, si è sviluppata in Europa, nei primi anni del 900.

Il numero di Paesi che hanno riconosciuto e regolamentato l'Osteopatia è andato via via crescendo negli anni; ad oggi ad esempio è professione regolamentata in USA, Australia, Inghilterra , Francia, Danimarca, Svizzera, Portogallo ecc......

In Italia l'Osteopatia è stata individuata nell'ambito delle professioni sanitarie dal decreto Lorenzin legge 3/2018 articolo 7; ed ora è in fase di regolamentazione.